Cosenza, italiano travolto e ucciso da un treno

L’incidente è avvenuto sulla linea utilizzata dalle littorine che collegano Cosenza a Catanzaro, attraversando la fascia presilana e la valle del Savuto. Il treno stava transitando tra le stazioni di Cosenza Centro, alle spalle di piazza Matteotti, e di Cosenza Campanella, che si trova dietro via Popilia, all’altezza della sopraelevata per la Sila. L’oscurità avrebbe impedito di distinguere la sagoma dell’uomo che si trovava sui binari. Quando il macchinista ha notato la presenza sui binari ha suonato, ma secondo la testimonianza resa dal ferroviere l’uomo non si sarebbe spostato. Ricostruzione, questa, che darebbe forza all’ipotesi di un suicidio.

Inutile l’intervento sul posto di mezzi di soccorso e di forze dell’ordine, che hanno solo potuto avviare gli accertamenti sulla vicenda su cui sono stati trovati i documenti di un italiano residente in provincia di Cosenza.

Lascia un commento