La Francia pronta all’intervento militare in Siria

Il presidente francese non esclude raid aerei prima di mercoledì, data in cui si riunirà il Parlamento in seduta straordinaria per un dibattito sulla Siria. “Un insieme di indizi – afferma Hollande – va nel senso della responsabilità del regime di Damasco”.

Quanto al “no” di Londra e alla domanda se la Francia interverrà senza la Gran Bretagna, Hollande ha risposto: “Sì. Ogni paese è sovrano sulla partecipazione o meno ad un’operazione. Questo è valido per la Gran Bretagna e lo è per la Francia”.

Lascia un commento