Cerisano, atti di violenza segnano profondamente le fanciulle

Sul caso del ventunenne che ha aggredito l’ex fidanzata minorenne interviene Marilina Intrieri, Garante per l’Adolescenza. “La violenza di genere su donne minori genera sofferenze fisiche e psicologiche di gravissima entità. La vicenda del ragazzo di Cerisano che ha aggredito l’ex fidanzatina minorenne, oltre l’intrinseca drammaticità esprime forte discriminazione e diffusa violazione dei diritti umani. Tali forme di violenza minano i minori e i danni causati segnano per sempre la loro vita. Non vivere tali forme di violenza rientra tra i diritti fondamentali del minore come è indiscusso il diritto della fanciulla, vittima della violenza, al recupero di una sana crescita psicofisica. Onde salvaguardare e realizzare i suoi interessi, si rende necessario l’intervento dei servizi sanitari sociali del comune di residenza”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cerisano, atti di violenza segnano profondamente le fanciulle Cerisano, atti di violenza segnano profondamente le fanciulle ultima modifica: 2013-08-27T08:30:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0