Venezia, piano in 26 punti per migliorare la sicurezza della navigazione urbana

Il piano prevede, fra le altre misure, l’introduzione di “fasce orarie” per evitare il “sovraffollamento” del Canal Grande. Il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, insieme all’assessore comunale al Traffico acqueo, Ugo Bergamo, ha presentato le linee guida che puntano a migliorare e rendere più sicura la navigazione nella principale arteria d’acqua della città, che ora dovranno essere approvate dalla giunta e discusse con le categorie.

Le novità arrivano dopo l’incidente che è costato la vita ad un noto criminologo tedesco, dopo uno scontro fra una gondola e un vaporetto. “Il tema del traffico in Canal Grande – ha detto il sindaco – è stato doverosamente il primo argomento in agenda, dopo il grave incidente di Rialto. E’ necessario porre in essere una serie di rimedi agendo sia sugli spazi che sull’utenza per garantire la percorribilità della via d’acqua. Questo è il filo conduttore che muove il piano per la sicurezza”.

Il piano parte dal miglioramento delle condizioni di navigabilità lungo l’asta del canale nel tratto Ponte della Costituzione – Rialto – Rio Novo, con la revisione degli spazi acquei in concessioni alle unità commerciali, che troveranno ricollocazione nella darsena dell’Isola nuova del Tronchetto o alla Misericordia; revisione anche delle concessioni di pontili pubblici e privati non dedicati a servizio pubblico o di pubblico interesse; fasce orarie per il traffico commerciale al fine di evitare sovrapposizioni. Tra le modifiche al traffico che il documento propone, il divieto di accesso e di transito in Canal Grande delle barche commerciali da metà mattina alle 4 della giornata successiva. Il divieto di transito nel tratto Rio di Noale – Rio Novo, sempre da metà mattina alla sera, per i taxi fuori turno, che avranno l’obbligo di transito attraverso Rio Novo; il divieto di transito ai motoscafi cosiddetti Gran Turismo dal Ponte della Costituzione a Punta della Dogana; l’introduzione della raccolta notturna dei rifiuti con divieto di accesso in Canal Grande per le imbarcazioni di Veritas dalle ore 8 alle 22. Saranno inoltre studiate delle revisioni agli approdi destinati alle diverse linee di trasporto pubblico, come pure i tempi di percorrenza delle linee dell’Actv e la messa in sicurezza, attraverso apposite norme, del servizio di gondola.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0