Il Governo punta a stabilizzare 35 mila operatori della Sanità

Accogliendo la proposta del Ministro della Salute di introdurre una specifica disciplina per la stabilizzazione del personale medico e del ruolo sanitario, il Cdm ha introdotto lo strumento idoneo per affrontare il tema del precariato, che nel Servizio Sanitario Nazionale ha assunto dimensioni tali da mettere in crisi la qualità delle prestazioni erogate, specie nelle Regioni in piano di rientro. Tra medici, personale infermieristico, tecnici e altri 11 profili professionali, sarà possibile stabilizzare le circa 35 mila persone del settore sanitario, tramite concorso pubblico riservato. E’ quanto si legge in una nota del Ministero della Salute.Tale obiettivo sarà raggiunto, per la specificità del settore che ha caratteristiche diverse dal resto della Pubblica Amministrazione, tramite di un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, da adottare entro tre mesi dall’entrata in vigore del decreto legge, su proposta del Ministro della salute.

Il contenuto del decreto sarà condiviso con le Regioni e le Province Autonome, al fine di accelerare il percorso attuativo di competenza di queste ultime.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il Governo punta a stabilizzare 35 mila operatori della Sanità Il Governo punta a stabilizzare 35 mila operatori della Sanità ultima modifica: 2013-08-26T18:20:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0