Praia a Mare, omicidio di Vincenzo Pipolo arrestati due napoletani

Terribile delitto in provincia di Cosenza al confine con la Basilicata. La vittima e un sessantenne. L’uomo conosceva i suoi assassini. Sono tutti e tre napoletani. Si conoscevano da tempo e c’erano rancori tra di loro, secondo quanto sta emergendo dalle indagini. Vincenzo Pipolo, 62 anni, è stato ucciso nel centro di Praia a Mare al culmine d’un litigio degenerato sino alla coltellata infertagli al torace da un uomo e una donna. I due viaggiavano a bordo di una Fiat Panda e, dopo un primo diverbio con Pipolo, nel momento in cui il sessantenne è salito sullo scooter allontanandosi lo hanno inseguito e speronato. Quando Vincenzo Pipolo è caduto a terra, i due lo hanno accoltellato a morte e sono fuggiti.

I Carabinieri li hanno rintracciati e arrestati. In base a quanto trapelato, avevano già lasciato la Calabria scappando in Campania. I primi soccorritori di Pipolo avevano pensato a un incidente stradale, ma i successivi accertamenti hanno appurato la ferita d’arma da taglio e permesso di ricostruire quanto successo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Praia a Mare, omicidio di Vincenzo Pipolo arrestati due napoletani Praia a Mare, omicidio di Vincenzo Pipolo arrestati due napoletani ultima modifica: 2013-08-18T17:55:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0