Maserada, stroncato da un malore improvviso muore il carpentiere Mauro Scaboro

Il trevigiano è morto a soli 55 anni. Quando si è sentito male è stato trasportato in pochi minuti al Ca’ Foncello, ma la situazione è via via precipitata e un’ora dopo si è spento, lasciando nel dolore la moglie Fiorenza Vanin e i figli Tomas e Fabio, di 32 e 28 anni. Mauro Scaboro abitava in via XXV Aprile, a Maserada.

Erano saliti in auto per raggiungere Santa Bona. Da quando la suocera era rimasta vedova, lui e la moglie andavano ad aiutarla nei lavoretti di casa, nella sua abitazione di via Umbria. All’improvviso Mauro Scaboro si è sentito male. La moglie ha chiamato aiuto, l’ambulanza lo ha trasportato d’urgenza al pronto soccorso. Ai sanitari le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Inutili i tentativi dei medici di salvarlo.

Era stato uno sportivo, un calciatore, e tutt’ora era molto attivo. La sua scomparsa improvvisa ha gettato nel dolore la famiglia, i parenti e gli amici. Sconvolta l’intera comunità di Maserada, cordoglio è stato espresso anche dal sindaco Floriana Casellato per la scomparsa di un cittadino conosciuto per la sua disponibilità e la sua generosità.