Umberto Bossi si scaglia contro Cécile Kyenge

Sceglie Arcore il Senatur per infiammare il dibattito politico. “E’ tutto il Paese che ne ha pieni i coglioni del Ministro Kyenge” afferma Umberto Bossi.. Il Presidente della Lega Nord sostiene che “bisogna anche dire la verità”. Sull’ipotesi di concedere la cittadinanza agli immigrati attraverso lo ius soli, cioè la nascita in territorio italiano, il Senatur ribadisce di aver chiesto in Aula al Ministro Alfano “se era vero che il Governo vuole cambiare la Bossi-Fini”. “Lui mi ha detto: sono io il ministro dell’Interno, Cecile Kyenge può dire quello che vuole ma io non ho alcuna intenzione di toccare la legge Bossi-Fini”.

A proposito dell’ex alleato Berlusconi, il Senatur ha rilevato che “la magistratura fa una serie di errori, che non paga mai, e non va bene”. Per Bossi “Berlusconi non è finito”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Umberto Bossi si scaglia contro Cécile Kyenge Umberto Bossi si scaglia contro Cécile Kyenge ultima modifica: 2013-08-11T10:29:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0