Gela, piano di rilancio della raffineria Eni

Firmato l’accordo che dà il via al progetto di ristrutturazione e rilancio del sito industriale gelese. Il progetto, fanno sapere dall’Eni, prevede 700 milioni di investimenti per il periodo 2013-2017 per la realizzazione della raffineria pro-diesel, la fermata produttiva della linea benzine entro il primo semestre 2014 e del polietilene entro il 2013. Nella raffineria a regime verranno occupate 670 risorse e le nuove iniziative ne occuperanno ulteriori 100. Per il personale eccedente è stato individuato un percorso per la sua gestione nell’arco del progetto (reimpiego nel circuito Eni, mobilità).

Per Angelo Fanelli, Direttore Generale Eni Refining & Marketing, “la trattativa condotta da Eni e Organizzazioni Sindacali rappresenta una grande svolta per il territorio gelese e le organizzazioni sindacali, che con consapevolezza e responsabilità hanno accettato la sfida. Inoltre Eni e le organizzazioni sindacali hanno condiviso che va rivolta massima attenzione agli iter autorizzativi al fine di garantire il rispetto dei tempi previsti dal progetto”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin