Reggio Calabria, bancarotta fraudolenta 5 arresti e 25 milioni sotto chiave

48

I Finanzieri hanno eseguito un provvedimento di fermo emesso dalla Procura reggina nei confronti di 5 persone. Sono accusate di appartenere ad una presunta associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta ed a reati tributari, operativa nel settore dei trasporti anche per importanti e note aziende del nord Italia, tra le province di Reggio Calabria e Parma.

Effettuate numerose perquisizioni e sequestri per complessivi 25 milioni di euro.