Pisa, controlli nella sede centrale della Misericordia

I Finanzieri hanno eseguito verifiche contabili sul bilancio dell’Arciconfraternita pisana, sul quale grava un pesante debito di circa 12 milioni di euro che ha spinto i vertici dell’associazione a mettere a punto un drastico piano di risanamento che potrebbe determinare decine di licenziamenti tra i dipendenti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin