Lampedusa, la mattina con Papa Francesco

Sarà una giornata intensa per il Pontefice. Al primo mattino in auto Papa Francesco arriverà a Cala Pisana, dove si imbarcherà per raggiungere via mare, a bordo di una motovedetta della Capitaneria di porto, il Porto di Lampedusa. Accompagnato da 120 barche dei pescatori, al largo di Cala Maluk, dove naufragò un barcone e morirono tre migranti, lancerà in mare la corona di fiori, in ricordo di tutti quelli che hanno perso la vita nelle traversate. Poi nel Porto a Punta Favarolo, il Papa saluterà al passaggio con la barca il gruppo di 50 immigrati, in attesa sul Molo, rappresentativi di tutte le comunità ospitate nel Centro di prima accoglienza. Quindi la celebrazione della messa nel campo sportivo “Arena”, che nel 2011, chiuso il Centro di prima accoglienza, fu il rifugio di 3 mila immigrati sbarcati in soli 3 giorni. A seguire, Visita privata nella parrocchia di San Gerlando dove ad attenderlo ci saranno migranti e isolani.

Quello di oggi è anche il primo viaggio in Italia di Francesco che ha deciso, a sorpresa, di visitare l’Isola, la maggiore delle Pelagie, per ‘abbracciare’ gli immigrati e per chiedere perdono per questa “strage di innocenti”. Il mare, ha detto l’arcivescovo di Agrigento, monsignor Francesco Montenegro, è un “cimitero liquido”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lampedusa, la mattina con Papa Francesco Lampedusa, la mattina con Papa Francesco ultima modifica: 2013-07-08T06:08:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0