San Michel in Bosco, Andrea Canteri uccide Antonio Luongo con una coltellata alla gola

Una lite di vicinato finita in tragedia in provincia di Mantova. Un campano aveva appreso dalla moglie che il  vicino gli aveva tagliato le gomme dell’auto. Antonio Luongo, 38 anni, giunto in cortile, si è trovato davanti ad Andrea Canteri, 30 anni, che, dopo un violento diverbio, gli ha vibrato un colpo con un coltello da cucina. L’uomo è morto in ospedale.

Antonio Luongo, 38 anni, sposato, quattro figli, originario della Campania, era residente da anni a Dan Michel in Bosco. Appena Canteri si è trovato davanti il suo vicino che gli stava chiedendo conto del danneggiamento, gli ha sferrato un fendente alla gola con un coltello da cucina, e poi è rientrato in casa dove l’hanno trovato i militari dell’Arma, che l’hanno arrestato per omicidio volontario con l’aggravante dei futili motivi. Luongo, nel frattempo, barcollando, aveva percorso alcuni metri e poi si era accasciato sull’asfalto. I soccorritori lo hanno rianimato sul posto, poi lo hanno trasportato all’ospedale Carlo Poma di Mantova, dove è morto poco dopo.
9 su 10 da parte di 34 recensori San Michel in Bosco, Andrea Canteri uccide Antonio Luongo con una coltellata alla gola San Michel in Bosco, Andrea Canteri uccide Antonio Luongo con una coltellata alla gola ultima modifica: 2013-07-07T13:19:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0