Crotone, presta soccorso investito e ucciso l’agente scelto Massimo Impieri

L’uomo della Polstrada era intervenuto assieme ad un collega per prestare soccorso ad un’auto incidentata sulla statale 107 . L’investitore è stato rintracciato e identificato tramite la targa del mezzo intestato al padre. Sottoposto a test alcolimetrico ha evidenziato un valore di 1,39 g/l, superiore ai limiti di legge. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza. Identificata anche la persona che era con lui.

Massimo Impieri, che era capopattuglia e l’altro componente, giunti sul posto avevano constatato che l’auto coinvolta nell’incidente autonomo era posta in posizione pericolosa e stavano piazzando delle torce a vento allo scopo di segnalare la presenza dell’auto. A quel punto è sopraggiunta la vettura investitrice che ha preso in pieno l’agente scelto scagliandolo a notevole distanza dal punto d’impatto e provocandone la morte istantanea. L’altro agente, illeso, è risultato in stato confusionale.

Il Prefetto Alessandro Pansa, capo della Polizia e direttore generale della Pubblica Sicurezza, ha espresso “sentimenti di cordoglio e commossa solidarietà” ai familiari di Massimo Impieri.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, presta soccorso investito e ucciso l’agente scelto Massimo Impieri Crotone, presta soccorso investito e ucciso l’agente scelto Massimo Impieri ultima modifica: 2013-07-07T14:00:33+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0