Caprese Michelangelo, recuperato il corpo di un uomo in avanzato stato di decomposizione. Potrebbe essere Claudio Sbrilli

Macabra scoperta sulle sponde di Montedoglio, nei pressi di Ponte Singerna. A rinvenire il cadavere dei pescatori. Secondo i Carabinieri di Pieve Santo Stefano e Sansepolcro, intervenuti sul posto, insieme ai Pompieri di Sansepolcro, la morte potrebbe essere avvenuta settimane se non mesi fa. Il corpo non aveva documenti indosso, dunque al momento è impossibile stabilirne l’identità. Si procederà dunque con gli esami che potrebbero essere utili per dargli un nome.

Tra le varie ipotesi, c’è quella che il cadavere possa appartenere al biologo Claudio Sbrilli, 44 anni originario di Castiglione del Lago, scomparso nell’ottobre scorso, la cui auto era stata ritrovata proprio a Montedoglio. All’interno dell’abitacolo c’era una lettera che aveva fatto temere il peggio. Il suo corpo non è mai stato trovato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Caprese Michelangelo, recuperato il corpo di un uomo in avanzato stato di decomposizione. Potrebbe essere Claudio Sbrilli Caprese Michelangelo, recuperato il corpo di un uomo in avanzato stato di decomposizione. Potrebbe essere Claudio Sbrilli ultima modifica: 2013-06-23T15:45:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0