Crotone, il sindaco Vallone invita i giovani maturandi a non avere paura del futuro

Domani prenderanno avvio, con la prima prova scritta, gli esami di Stato, la prima grande prova della vita per migliaia di giovani studenti che si affacciano alla vita, al futuro fatto di un itinerario  costellato di salite ripide, curve e poche pianure. E il Sindaco di Crotone Peppino Vallone non dimentica i suoi giovani studenti maturandi ai quali scrive un accorato saluto di buoni auspici. “Cari ragazzi, domani vivrete l’emozione della prova di maturità. 

Se le parole significano ancora qualcosa, la vostra maturità l’avete già conseguita sul campo dimostrando, durante il vostro percorso scolastico, grande senso di attaccamento alla scuola ma anche alla nostra città.
Migliaia di voi, in questi mesi, hanno piacevolmente affollato la casa comunale nel corso degli incontri promossi dall’amministrazione comunale.
In questi incontri avete dimostrato con la vostra vivacità culturale, con il vostro senso civico, con il vostro entusiasmo di essere già cittadini.
Non c’è bisogno affatto di aggiungere “di domani”. Lo siete già pienamente oggi, consapevoli delle difficoltà della nostra terra ma anche delle sue potenzialità.
Il vostro fresco giudizio è stato sempre di grande supporto e stimolo alla nostra azione amministrativa. Il vostro impegno utilissimo alla causa cittadina.
Questi giorni impegnativi sanciranno, dal punto di vista scolastico, la vostra maturità.
Domani si inizia con la prova di italiano. Nell’usare le parole, siate semplicemente voi stessi. Non abbiate paura di essere semplici. La semplicità non è mai banale.
Soprattutto non abbiate paura del futuro perché sarebbe come avere paura di voi stessi: il futuro siete già voi.
In bocca al lupo, di cuore”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, il sindaco Vallone invita i giovani maturandi a non avere paura del futuro Crotone, il sindaco Vallone invita i giovani maturandi a non avere paura del futuro ultima modifica: 2013-06-18T10:42:01+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0