Brescia, arrestato terrorista capo e fondatore della Sharia4 italiana. Stava per colpire in Italia

Il marocchino è alla guida del movimento ultraradicale islamico al bando in diversi Paesi europei.L’uomo è stato arrestato in un’operazione coordinata dall’Antiterrorismo e dalla Digos di Brescia. Secondo le indagini, era alla ricerca di obiettivi da colpire in Italia. L’accusa ipotizzata nei confronti del marocchino è addestramento con finalità di terrorismo internazionale.

Il provvedimento è stato firmato dal Gip di Brescia che ha accolto la richiesta della Dda. Oltre all’arresto del marocchino, 21 anni, residente con la famiglia in provincia di Brescia fin da quando era piccolo, gli uomini dell’Antiterrorismo della polizia (Ucigos) e della Digos hanno eseguito una serie di perquisizioni nel Bresciano e a Pordenone nei confronti di altri 4 marocchini.

Tutte le persone coinvolte nell’operazione, secondo le indagini, erano affiliate alla branca italiana di Sharia4, movimento nato in Belgio nel 2010 ispirato dal predicatore filo-jihadista Omar Bakri, che ha assunto la struttura di un network internazionale avvalendosi di siti dedicati e canali Youtube. Altre due persone risultano indagate.

9 su 10 da parte di 34 recensori Brescia, arrestato terrorista capo e fondatore della Sharia4 italiana. Stava per colpire in Italia Brescia, arrestato terrorista capo e fondatore della Sharia4 italiana. Stava per colpire in Italia ultima modifica: 2013-06-12T06:05:19+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0