Varese, Benito Mussolini rimane cittadino onorario, respinta mozione che voleva la revoca

Bocciata una mozione presentata dal Pd per chiedere la revoca della cittadinanza onoraria concessa nel 1924 al Duce. Una discussione animata e partecipata per effetto anche della presenza tra il pubblico sia di esponenti della Fiamma tricolore che dell’Anpi varesino. PdL e Lega Nord hanno lasciato libertà di coscienza ai propri consiglieri e alcuni esponenti della maggioranza di centrodestra non hanno partecipato al voto e sono usciti dall’Aula. Tra loro lo stesso primo cittadino Attilio Fontana andato via prima del termine della seduta.

La mozione è stata respinta con 11 voti favorevoli e 16 contrari. “La cittadinanza a Mussolini era stata concessa in un periodo storico particolare – ha affermato Fabrizio Mirabelli, capogruppo del Pd -, tanto che quando è stata votata, nel 1924, su 30 consiglieri 10 non si erano presentati in Aula. Abbiamo solo chiesto che Varese segua l’esempio di altre città, come Firenze, che hanno revocato la delibera”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Varese, Benito Mussolini rimane cittadino onorario, respinta mozione che voleva la revoca Varese, Benito Mussolini rimane cittadino onorario, respinta mozione che voleva la revoca ultima modifica: 2013-06-07T10:21:49+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0