Crotone, aeroporto Sant’Anna la società S.I.E.G. garantirà la ripresa dei voli

“Siamo ad una svolta per l’aeroporto ed ora, più che mai, è necessario il sostegno concreto dei territori e quindi delle amministrazioni comunali”. E’ uno dei passaggi dell’intervento di Stano Zurlo, in occasione della riunione promossa dal presidente della Provincia di Crotone, dal vicepresidente della Regione Antonella Stasi e dal sindaco del comune capoluogo Peppino Vallone, tenutasi questa mattina nella sala Giunta dell’Ente intermedio. Alla riunione hanno partecipato il presidente della società di gestione Cesare Spanò ed i sindaci di: Casabona, Castelsilano, Cerenzia, Cutro, Pallagorio, Petilia Policastro, Scandale, Strongoli, Verzino. Scopo dell’incontro la prosecuzione del lavoro avviato nei mesi scorsi per la costituzione del S.I.E.G. (Servizio di Interesse Economico Generale)  per l’aeroporto S. Anna. “Abbiamo chiesto ai primi cittadini un particolare slancio per far parte del Sieg e questo soprattutto -dichiara Stano Zurlo- ai sindaci eletti in occasione delle recenti amministrative. Anche perché i loro predecessori avevano assicurato il necessario sostegno. Sono certo che i territori risponderanno e dalle notizie in mio possesso anche comuni vicini, non facente parte della nostra provincia, come Botricello, Cariati, San Giovanni in Fiore, Sellia, sarebbero interessati a far parte del Sieg. I comuni riceveranno una bozza di delibera da approvare in consiglio ed entro la fine di giugno -conlude Stano Zurlo- si dovrà partire con il Sieg”.

La Vice presidente della Giunta regionale, Antonella Stasi, ha messo in evidenza l’urgenza di riempire economicamente il contenitore S.I.E.G. nel tempo di un mese per non bloccare quanto di buono si è fatto fino ad ora nell’interesse della ripresa dei voli giacché la quota di partecipazione parte da un minimo di 1000 euro. Il neo Sindaco di Petilia Policastro, Amedeo Nicolazzi, ha polemizzato con il presidente della provincia a proposito della inadeguata rete stradale che coinvolge il suo Paese ed ha inteso chiarire che per quanto lo riguarda è questo il primo punto all’ordine del giorno che intende risolvere per i suoi cittadini.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0