Boretto, imprenditore produce atti di autoerotismo in strada per attirare una podista reggiana

Nei guai è finito un facoltoso imprenditore di Parma di 30 anni. Effettuava “spettacolini” hard sulla provinciale 62 molestando la donna esibendosi in varie performance nel tratto di Boretto. A rivelarlo le indagini dei Carabinieri della Stazione del comune della bassa reggiana, che, con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico, hanno denunciato l’imprenditore.

Secondo la ricostruzione, l’uomo alla guida della sua auto si è recato sulla provinciale 62 parcheggiandosi nell’argine del fiume Po in un tratto frequentato da podisti e ciclisti. Scorgendo l’arrivo di una podista l’imprenditore che nel frattempo si è abbassato i pantaloni, ha tirato giù il finestrino richiamando l’attenzione della donna facendo intendere di voler una informazione. Una volta affacciatasi nell’abitacolo però la donna si è imbattuta in performance di autoerotismo. La donna, spaventata è fuggita, seguita dall’uomo che poi si è allontanato.

L’uomo, grazie alla segnalazione della donna fatta ai militari dell’Arma, è stato denunciato alla Procura reggiana per atti osceni in luogo pubblico.

9 su 10 da parte di 34 recensori Boretto, imprenditore produce atti di autoerotismo in strada per attirare una podista reggiana Boretto, imprenditore produce atti di autoerotismo in strada per attirare una podista reggiana ultima modifica: 2013-06-01T10:33:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0