Subiaco, furti e incendi a scopo di estorsione nelle abitazioni di vip e imprenditori facoltosi

I militari dell’Arma hanno arrestato due uomini che nel corso dell’anno 2012 avevano creato notevole allarme nella popolazione locale e tra i numerosi romani facoltosi, professionisti, imprenditori, che a Subiaco hanno residenze dove soggiornano nel fine settimana, mettendo in atto una serie furti e incendi.

I due arrestati, di fatto custodi proprio di alcuni residence di Campaegli, miravano al controllo assoluto degli esercizi commerciali e delle strutture alberghiere, imponendo, anche con minacce a mano armata, che i lavori di manutenzione delle varie residenze, venissero effettuati da loro o da persone compiacenti.

Sono ritenuti responsabili di avere dato fuoco ad un ristorante di Monte Livata, una villa sempre nella medesima località, un circolo privato e una baita a Campaegli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Subiaco, furti e incendi a scopo di estorsione nelle abitazioni di vip e imprenditori facoltosi Subiaco, furti e incendi a scopo di estorsione nelle abitazioni di vip e imprenditori facoltosi ultima modifica: 2013-05-17T08:26:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0