Da Capocolonna alla città, il pellegrinaggio della Madonna su una motovedetta dei Carabinieri

 Per la prima volta, dopo secoli, nel pellegrinaggio di ritorno via mare dal santuario di Capocolonna verso la città, l’Icona della Madonna non sarà imbarcata su un peschereccio della marineria di Crotone ma sulla motovedetta dei Carabinieri, denominata CC 805 “De Giorgi”. È stata l’Arma dei Carabbinieri, la cui patrona è Maria SS “Virgo Fidelis”, a chiedere tale privilegio a Mons. Domenico Graziani, arcivescovo di Crotone – Santa Severina, per rendere l’ultimo omaggio alla Madonna di Capocolonna, alla gente di mare, alla città. Dall’indomani, infatti, dopo avere celebrato così l’ultimo giorno di navigazione nelle acque crotonesi, la motovedetta, dopo anni di onorato servizio, verrà ridislocata in Sicilia, a Trapani, per effetto di una più ampia opera di razionalizzazione del “servizio navale” dell’Arma

9 su 10 da parte di 34 recensori Da Capocolonna alla città, il pellegrinaggio della Madonna su una motovedetta dei Carabinieri Da Capocolonna alla città, il pellegrinaggio della Madonna su una motovedetta dei Carabinieri ultima modifica: 2013-05-14T06:35:04+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0