Milano, africano clandestino uccide un passante a colpi di piccone e ferisce altri due

La tragedia si è consumata sabato mattina poco dopo le 6.30 nella zona di Niguarda. Il centrafricano ha iniziato a colpire i passanti, non moltissimi data l’ora, trovati in strada ferendone tre rispettivamente in piazza Belloveso, in via Adriatico e in via Monterotondo. Il primo è un uomo di 40 anni subito ricoverato in codice rosso all’ospedale per una grave ferita alla testa. Non ce l’ha fatta ed è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale malgrado gli sforzi disperati dei medici di salvarlo. Gli altri due, entrambi italiani, 64 e 19 anni, sono stati ricoverati in gravi condizioni rispettivamente al Niguarda e al policlinico. Il primo, in particolare, è in condizioni critiche.

Lo  straniero è stato immobilizzato dai Carabinieri non senza aver opposto resistenza. Ha, infatti, tentato di aggredire anche i militari brandendo il piccone ma sono riusciti a neutralizzarlo in pochi minuti.

Si cerca di capire che cosa abbia scatenato il suo raptus omicida. Sembra avere circa 25-30 anni, potrebbe essere ghanese e viene interrogato in queste ore.  Senza documenti, è irregolare sul territorio italiano e i militari stanno procedendo alla sua identificazione attraverso le impronte digitali. E’ molto agitato e non ha dato spiegazioni dell’accaduto. A una prima impressione, non sembrerebbe sotto l’effetto di alcol o droghe.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0