Sorbolo, il calabrese Antonio Muto uccide il corregionale Antonio Lapenna

Teatro del fatto di sangue la provincia di Parma. Protagonisti due meridionali. L’assassino è un operaio, 40 anni, di Sorbolo, origini calabresi, precedenti penali. La vittima è un operaio, 51 anni, sposato con due figli, anche lui di origine calabrese.

Antonio Muto, dopo avere freddato con un colpo alla nuca Antonio Lapenna, ha rivolto la pistola alla giovane titolare del bar, una ragazza di nazionalità cinese, colpendola con due proiettili.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sorbolo, il calabrese Antonio Muto uccide il corregionale Antonio Lapenna Sorbolo, il calabrese Antonio Muto uccide il corregionale Antonio Lapenna ultima modifica: 2013-04-23T18:34:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0