Babel Festival della parola in Valle d’Aosta

L’Assessorato dell’istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica che prosegue, in piazza Chanoux ad Aosta, la quarta edizione di Babel. Festival della parola in Valle d’Aosta.

Questo il programma degli eventi da martedì 23 a venerdì 26 aprile:

Martedì 22 aprile

10.00 / 12.00 CASA DI BABEL Spazio Autori

Premiazione 7° EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO SCRIVERE CON GIOIA per le scuole

16.00 e 20.10 THEATRE DE LA VILLE

BELLAS MARIPOSAS

di Salvatore Mereu

con Micaela Ramazzotti, Sara Podda, Maya Mulas (Italia 2012 – 100 minuti)

Evento inserito nella programmazione della Saison Culturelle 2012/2013

Intero Euro 6,00 – ridotto Euro 4,00

Tratto dall’omonimo racconto di Sergio Atzeni, il film racconta la storia di due ragazze, Cate e Luna, nel fiore della loro prima adolescenza piena di sogni, di paure, di titubanze. Si affacciano alla vita, riuscendo a sognare nonostante la bruttura della periferia in cui vivono. O forse è proprio il fatto di vivere in quel degrado, umano e materiale, che le spinge a un sentimento di riscossa, di fuga, di ribellione. Sono due creature pure. Una ballata neorealista e poetica che diverte e commuove. Venezia 2012 – Orizzonti.

17.30 CASA DI BABEL Espace auteurs

LA TENTATION DE L’AMOUR

Jacqueline Raoul-Duval raconte son livre Kafka in love (Gremese Editore)

Jacqueline Raoul-Duval aborde un grand sujet par rapport la littérature du vingtième siècle : Kafka et l’amour. L’autobiographie, les lettres et plusieurs pages de Franz Kafka attestent combien l’amour marque la limite entre l’impossibilité existentielle et le secret de l’imagination. Autrement dit, l’amour éludé, l’amour épuisé, la tentation de vivre et le témoignage d’une rencontre irrésolue entre les âmes ont constitué la grande blessure de cet extraordinaire poète de la culture occidentale. Jacqueline Raoul-Duval, par son écriture attentive et discrète, a su transformer cette douleur subtile en un récit d’une précieuse beauté.

Jacqueline Raoul-Duval, écrivain et essayiste, est l’un des auteurs de plus grande envergure de la littérature française contemporaine. Parmi ses livres, rappelons Le Charme discret de l’adultère et Un Amour amer.

18.00 e 22.00 THEATRE DE LA VILLE

VITA DI PI

di Ang Lee con Gérard Depardieu, Suraj Sharma, Irrfan Khan

(USA 2012 – 120 minuti)

Evento inserito nella programmazione della Saison Culturelle 2012/2013

Intero Euro 6,00 – ridotto Euro 4,00

Il giovane Pi è cresciuto dal padre che conduce uno zoo. Quando il padre sceglie di trasferirsi in Canada, la nave affonda, lasciando Pi con un inaspettato compagno di viaggio: la tigre Richard Parker. Il loro legame verrà rafforzato da un’esperienza in comune: entrambi conoscono poco il mondo reale ed entrambi sono stati allevati dal padre di Pi. Un film che cerca di raccontare una storia universale, accessibile a tutti, che prescinde qualsiasi differenza culturale, sociale o religiosa. Oscar 2013 – Miglior regia, Miglior fotografia, Miglior effetti speciali, Miglior colonna sonora.

18.30 CASA DI BABEL Spazio Assaggi

ASSAGGI LETTERARI:

GLI AUTORI VALDOSTANI

Gianni Nuti racconta il suo libro Nel mare del caso (Mauro Pagliai Editore)

Letture di Paola Corti, accompagnamento musicale a cura della SFOM della Fondazione M.I. Viglino per la cultura musicale

Gianni Nuti è nato ad Asti nel 1964 da famiglia lucchese e vive a Sarre. Musicista, pedagogista, musicologo, si occupa di didattica e psicologia della musica, è ricercatore di Didattica Generale presso l’Università della Valle d’Aosta, dove ha insegnato anche Metodologia del gioco di ruolo e tecniche di animazione e Psicologia della Musica.

Magda e Alfiere vivono a Lazise, un paesino sul lago di Garda dove lavorano lui in un cantiere navale, lei come governante a casa di una nobildonna. La loro vita cambia drasticamente quando scoprono che la figlia Alma, nata da poco, è affetta da una grave disabilità. La famiglia, dal quel momento, inizierà un percorso agrodolce fatto di ostacoli, sofferenze e poche, piccole gioie scontrandosi in modo drammatico e insieme dignitoso contro l’ignoranza e l’indifferenza dell’Italia del secondo dopoguerra. L’autore racconta con una prospettiva enigmatica e uno sguardo lucido e introspettivo il tema della famiglia “diversa”, in un affresco intenso fatto di amore e odio, angosce e sensi di colpa che abbraccia quarant’anni di storia recente.

Mercoledì 24 aprile

9h15 et 11h15

CASA DI BABEL Espace auteurs

LECTURES SONORES pour les écoles

16.00 e 20.00 THEATRE DE LA VILLE

VITA DI PI

di Ang Lee con Gérard Depardieu, Suraj Sharma, Irrfan Khan

(USA 2012 – 120 minuti)

Evento inserito nella programmazione della Saison Culturelle 2012/2013

Intero Euro 6,00 – ridotto Euro 4,00

18.10 e 22.10 THEATRE DE LA VILLE

BELLAS MARIPOSAS

di Salvatore Mereu

con Micaela Ramazzotti, Sara Podda, Maya Mulas

(Italia 2012 – 100 minuti)

Evento inserito nella programmazione della Saison Culturelle 2012/2013

Intero Euro 6,00 – ridotto Euro 4,00

17.30 CASA DI BABEL Spazio Autori

DIABOLUS IN MUSICA

La tentazione di amare, di vivere, di sognare, di suonare, di creare… i ragazzi della classe seconda del Liceo musicale di Aosta hanno deciso di prendere in prestito le parole e le note di alcuni grandi artisti e di interpretarle con il loro talento. Un viaggio sonoro, vocale e poetico, da Mozart a Jim Morrison. Partecipano: Pierre Avoyer, Giulia Battaglia, Manuel De Luca, Arianna Devizzi, Serena Fazio, Corinne Hugonin, Ilaria Marjolet, Giulia Perruchon, Lorenzo Plataroti, Serena Servodidio e Eleonora Tillier.

18.30 CASA DI BABEL Spazio Assaggi

ASSAGGI LETTERARI:

GLI AUTORI VALDOSTANI

Giuliano Follioley racconta il suo libro Una vita sempre di corsa: Follioley si racconta a Giacomo Sado (Tipografia Duc)

Letture di Paola Corti, accompagnamento musicale a cura della SFOM della Fondazione M.I. Viglino per la cultura musicale

Giuliano Follioley è nato il 7 giugno 1931 a Miror di Quincinetto, dove la famiglia quell’estate era salita in alpeggio. Rimasto orfano a 12 anni, ha dovuto arrangiarsi. Ha fatto e imparato molti mestieri fino a diventare l’imprenditore valdostano più conosciuto del dopoguerra. 37 dipendenti nel 1951, quando aveva appena vent’anni, oltre mille nei primi anni ’90. Costruzioni, autostrade, elicotteri, tv commerciale (nel 1979, prima anche di Berlusconi). Un “impero” in Valle d’Aosta. Poi spazzato via da Tangentopoli 1. La sua storia, vent’anni dopo, ai tempi di Tangentopoli 2, può sicuramente interessare, al di là dei tanti che l’hanno direttamente conosciuto, anche le nuove generazioni.

Un racconto accattivante, un libro che si legge tutto d’un fiato. Perché la vita di Follioley è in una frase. Anzi due. “Dalla miseria al potere”, perché costruì un vero impero economico in Valle d’Aosta. E “dal carcere all’oblio, alla fine di tutto”. L’effetto domino dopo il primo arresto per corruzione. Follioley sorprende perché con il suo libro ha anche qualcosa da dire a molti di noi smarriti di fronte a un futuro che fatichiamo non solo a prevedere ma anche a immaginare.

21.00 PALAIS SAINT-VINCENT

THE FULL MONTY

Spettacolo inserito nella programmazione della Saison Culturelle 2012/2013

Intero Euro 20,00 – ridotto Euro 15,00

Nel 1997, il film fu campione d’incassi e premio Oscar, ironizzando sulla crisi che in quegli anni colpiva l’Inghilterra; nel 2000 il film diventava musical teatrale, rappresentato con enorme successo sui palcoscenici di tutto il mondo. Lo spettacolo di Massimo Romeo Piparo vede protagonisti Paolo Calabresi, Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Paolo Ruffini, Jacopo Sarno e Pietro Sermonti.

Giovedì 25 aprile

17.30 CASA DI BABEL Spazio Autori

LA TENTAZIONE DEL POLIZIESCO

Antonio Manzini racconta il suo libro Pista Nera (Sellerio Editore Palermo)

Lungo una pista sciistica sopra Champoluc, in Valle d’Aosta, viene rinvenuto un cadavere. Poche tracce per il vicequestore Rocco Schiavone da poco trasferito ad Aosta: ma certo è un delitto. Vendetta di mafia, debiti, un delitto passionale? Qualsiasi indagine, mentre cerca la verità, mette in gioco il senso delle cose e della vita. Anche Pista nera, come nella migliore tradizione del romanzo poliziesco, è una risposta difficile e avvincente attorno al segreto degli uomini.

Antonio Manzini lavora nel cinema e nella televisione come attore e sceneggiatore di successo. Fra l’altro ha curato la sceneggiatura dei film Il siero della vanità (di Alex Infascelli del 2004) e Come Dio comanda.

18.30 CASA DI BABEL Spazio Assaggi

ASSAGGI LETTERARI:

GLI AUTORI VALDOSTANI

Maria Grazia Vacchina racconta il suo libro Viaggi dentro e fuori. Poesia del ricordo di un difensore dei cittadini (Edizioni Acherdo)

Letture di Paola Corti, accompagnamento musicale a cura della SFOM della Fondazione M.I. Viglino per la cultura musicale

Novarese di nascita, laureata in lettere classiche e in Giurisprudenza, Maria Grazia Vacchina è stata il primo Difensore civico della Valle d’Aosta. Membro di una trentina di Accademie nazionali e internazionali, ha al suo attivo un centinaio di pubblicazioni. In Valle d’Aosta svolge attività culturali e socio-assistenziali come presidente dell’A.I.C.C. e di numerose altre associazioni.

Viaggi nel mondo, ma anche e soprattutto nel cuore degli uomini e dei problemi. Viaggiatrice non per scelta, radicata da sempre nel quotidiano alla ricerca del divino, l’autrice si è innamorata delle tante vite che ha incontrato e scrutato da vicino, specie quando non aveva voce. Anche per trovare il senso del proprio camino. Prose poetiche, oltre che un affascinante diario di una donna cristiana, che costituiscono una bellissima serie di incontri, di pittorici quadri e di civili attestazioni, sempre attraverso capitoli poetici, in una prosa ritmica. Il volume è stato insignito di numerosi riconoscimenti e inserito in antologie, riviste ed eventi culturali e adattato per spettacoli artistici.

Venerdì 26 aprile

9.30 / 15.45 CASA DI BABEL Spazio Autori

UNIVERSITÀ DELLA VALLE D’AOSTA A BABEL

L’Università della Valle d’Aosta presenta a Babel i lavori di alcuni dei suoi docenti. Articoli, progetti, libri che spaziano dalla filosofia al teatro, dalla pedagogia all’economia, dalla storia ai temi connessi all’insegnamento, con l’obiettivo di trasmettere al pubblico la passione di chi dedica la propria vita allo studio e alla diffusione della cultura. Perché la tentazione di non rinunciare a studiare prevalga negli animi dei discenti più di qualsiasi altra lusinga.

Programma:

9.30 Chiara Mauri introduce La tentazione di non rinunciare a studiare

10.30 Anna Maria Merlo presenta La tentazione di non rinunciare all’intelletto e alla creatività: l’importanza dell’economia e del management per diffondere e rinforzare arte e cultura

11.15 Giacomo Jori presenta La tentazione delle lettere: un percorso di studi e ricerca nell’Università della Valle d’Aosta

12.00 Andrea Bobbio presenta Pedagogia del dialogo e relazione d’aiuto – Teorie azioni esperienze (Armando Editore) e Maurizio Piseri presenta L’alfabeto in montagna. Scuola e alfabetismo nell’area alpina tra età moderna e XIX secolo (Franco Angeli Edizioni)

13.45 Anna Maria Pioletti presenta Lo sport della frontiera e le frontiere dello sport in Rivista trimestrale di scienza dell’amministrazione (Franco Angeli Edizioni)

14.30 Giuseppe Landolfi Petrone presenta Scritti sul Rinascimento di Bertrando Spaventa (Fabrizio Serra Editore)

15.15 Paolo Gheda con Alessandro Celi presentano Legittimazione politica e classe dirigente in Valle d’Aosta tra Otto e Novecento (Fondation Émile Chanoux, Rubbettino editore)

16.30 CASA DI BABEL Spazio Autori

LA TENTAZIONE DI BERE

a cura del Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta – CSV

La forza per resistere e la volontà di cambiare. Alcolisti Anonimi è un’Associazione di auto-aiuto in cui le persone mettono in comune la loro esperienza, forza e speranza per combattere la dipendenza e vincere la tentazione di bere. Un itinerario tra cinema e letteratura per affrontare i percorsi di cambiamento. Partecipano gli Alcolisti Anonimi Area Valle d’Aosta e l’Associazione Frame division.

17.30 CASA DI BABEL Spazio Autori

TENTARE LA VIA DI UN SENTIMENTO NUOVO

Cinzia Tani racconta il suo libro Mia per Sempre (Mondadori)

Intervento musicale a cura degli Ensemble di allievi ed insegnanti della SFOM della Fondazione M.I. Viglino per la cultura musicale

Emergenza sociale. Il peggior oltraggio alla nazione. Il vocabolario è costretto a registrare un termine nuovo: scorretto, deforme, mostruoso, inaccettabile. Appunto, femminicidio. Cinzia Tani con Mia per sempre. Quando lui uccide per rabbia, vendetta, gelosia racconta queste storie terribili e dementi, queste psicologie di maschi impauriti e violenti come di donne spaventate e massacrate. Se alla letteratura va richiesto il compito di toccare la realtà in tutta la sua durezza, a Cinzia Tani vanno riconosciuti rigore e passione, intelligenza e grande forza letteraria per capire (ma senza morbosità), e non dimenticare, ma senza retorica.

Giornalista e scrittrice, Cinzia Tani lavora da anni e con successo attraverso mezzi di comunicazione diversi: il libro, la televisione, la radio, i corsi di scrittura, il giornalismo, la ricerca storica, persino il fumetto. Fra i suoi vari libri vanno ricordati almeno Lo stupore del mondo e Io sono un’assassina.

18.30 CASA DI BABEL Spazio Assaggi

ASSAGGI LETTERARI:

GLI AUTORI VALDOSTANI

Enrico Massetto e Marie Claire Chaberge raccontano il loro libro Greundzo. La guida ufficiale. Un essere mitologico valdostano, uno stile di vita (Testolin Editore)

Letture di Paola Corti, accompagnamento musicale a cura dell’Ensemble Suzuki della Fondazione M.I. Viglino per la cultura musicale

Enrico Massetto, illustratore e artigiano apprezzato per la sua ironia e i suoi personaggi, uomini e animali, intagliati nel legno.

Marie Claire Chaberge, giornalista, animatrice per l’infanzia, da sempre grande appassionata della cultura popolare valdostana.

Un nuovo personaggio arricchisce la mitologia valdostana. E’ arrivato infatti Greundzo, la risposta “corrucciata” e tutta valdostana al mitico dahu. Il Greundzo non è simpatico, non è carino e soprattutto non è avvicinabile. Questo esemplare di fauna valdostana evita con tutte le sue forze il contatto e le relazioni con gli altri animali e, in particolare, l’uomo. Il volume descrive le origini, l’evoluzione, le caratteristiche fisiche del Greundzo e contiene anche un quiz-test “per valutare quanto si è stati contagiati dal Greundzo… Perché a tutti può succedere, prima o poi nella vita, di essere come lui, musoni…”.

Durante tutto il Festival resterà aperta, nella Casa di Babel in piazza Chanoux ad Aosta, tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 23.00, la Libreria Agorà, una grande libreria temporanea dove sarà possibile acquistare libri.

Il programma dettagliato delle iniziative è disponibile sul sito internet www.regione.vda.it e sull’applicazione per smartphone VdACultura.

Per ulteriori informazioni:

Assessorato Istruzione e Cultura

Promozione per i beni e le attività culturali

Tel. 0165.273431 – 0165.273457

www.regione.vda.it

9 su 10 da parte di 34 recensori Babel Festival della parola in Valle d’Aosta Babel Festival della parola in Valle d’Aosta ultima modifica: 2013-04-22T09:01:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0