Crotone, alla Camera di Commercio Intelligence e contrasto alla criminalità organizzata

Presso la Sala Pitagora della Camera di commercio di Crotone, si è tenuto il workshop “Intelligence e contrasto alla criminalità organizzata” con la presentazione del progetto Insider (Illegal Network Security Intelligence and Detecting Resources), finanziato dal P.O.N. Sicurezza e Sviluppo Asse 2 misura 2.7, promosso dalle Camere di Commercio di Crotone e Vibo Valentia con la collaborazione del sistema camerale regionale.

I lavori sono stati aperti dal presidente dell’Ente camerale pitagorico  Vincenzo Pepparelli, cui sono seguiti i saluti del Prefetto di Crotone Maria Tirone e del Conservatore del Registro imprese della Camera di Vibo Valentia, Luigia Caglioti.

È seguita la presentazione del progetto Insider a cura del Vice Direttore di Infocamere Paolo Ghezzi che ha mostrato le potenzialità già esistenti del patrimonio informativo delle camere; a seguire, l’interventodel Responsabile del progetto Donatella Romeo che ha illustrato il progetto nel dettaglio.

Quindi, si è svolta la tavola rotonda “L’azione della PA per la legalità”, moderata dal Direttore del Centro studi sull’intelligence dell’Università della Calabria Mario Caligiuri.

Alla tavola rotonda hanno preso parte: Anna Enrica Cesarano, Responsabile dell’Obiettivo operativo 2.7 del PON Sicurezza per lo Sviluppo del Ministero dell’interno; Andrea Sammarco, Vice Segretario generale dell’Unioncamere Italiana; Michele Riccardi docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e Ricercatore Transcrime.

Le conclusioni del workshop sono state affidate al prefetto Emanuela Garroni, Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007-2013”.

“Il progetto I.N.S.I.DE.R. si inserisce tra quegli obiettivi strategici, individuati e finanziati dalla Commissione Europea, volti a migliorare i livelli di sicurezza e garantire la diffusione della legalità – ha dichiarato il Prefetto Emanuela Garroni – I.N.S.I.DE.R. è finalizzato al potenziamento dei mezzi tecnologici messi a disposizione delle pubbliche amministrazioni e all’individuazione di quei parametri che permettono di distinguere le imprese sane da quelle non sane. In tal modo si accresce anche la percezione della legalità nei cittadini soprattutto in quei territori, come quelli del Mezzogiorno, dove la legalità è più debole”.

Il workshop ha visto la partecipazione, tra gli altri, dei Presidenti delle Camere di commercio di Catanzaro Paolo Abramo e di Cosenza Giuseppe Gaglioti, e del Segretario generale dell’Unioncamere Calabria Antonio Palmieri.

Presenti anche i Prefetti di Catanzaro Michele Di Bari, di Cosenza Raffaele Cannizzaro, di Vibo Valentia Antonio Reppucci nonché Vincenzo Panico che nella sua qualità di Prefetto di Crotone aveva fortemente creduto nel progetto. Numerosissime le Forze dell’Ordine regionali e provinciali, tra gli altri erano presenti il Comandante della Legione Carabinieri Calabria Adelmo Lusi ed il Comandante regionale della Guardia di Finanza Michele Calandro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, alla Camera di Commercio Intelligence e contrasto alla criminalità organizzata Crotone, alla Camera di Commercio Intelligence e contrasto alla criminalità organizzata ultima modifica: 2013-04-19T07:41:39+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0