Longobucco, aggredito il sindaco Luigi Stasi

“Esprimo la mia solidarietà e la mia vicinanza personale e quella dell’intera Amministrazione Provinciale di Cosenza nei confronti del sindaco Luigi Stasi e dell’intera cittadinanza del comune di Longobucco per il gravissimo episodio di aggressione subito questa mattina dal primo cittadino di questa comunità”.

E’ quanto afferma, in una nota, il vicepresidente della Provincia di Cosenza Mimmo Bevacqua.

“Episodi come questi –si legge nella nota- non possono passare inosservati o essere sottovalutati da quanti hanno il compito e la responsabilità di garantire la sicurezza dei cittadini e l’incolumità dei tanti amministratori che quotidianamente svolgono con passione, dedizione ed onestà il mandato affidatogli democraticamente dai cittadini. I responsabili di questo grave episodio di violenza vanno, pertanto, individuati e denunciati alle autorità competenti”.

“La comunità di Longobucco, inoltre –ha aggiunto Bevacqua- che è una comunità sana e alla quale mi onoro di appartenere, deve reagire con fermezza, insieme a tutte le altre istituzioni, per respingere ed isolare con forza una simile provocazione. Sono certo che i miei concittadini sapranno stringersi intorno al loro sindaco e dare una risposta di fermezza e di civiltà a quanti tentano di turbare il clima di democrazia e di civiltà che si vive da sempre all’interno della nostra comunità”.

“Sono sicuro, altresì –conclude Bevacqua- che, dopo questo episodio, le autorità competenti rafforzeranno i presidi di difesa di democrazia e di sicurezza, assicurando una presenza maggiore e più assidua dei presidi di controllo e garanzia dell’ordine pubblico, al fine di  evitare il verificarsi di altri episodi come quelli accaduti questa mattina”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Longobucco, aggredito il sindaco Luigi Stasi Longobucco, aggredito il sindaco Luigi Stasi ultima modifica: 2013-04-09T16:30:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0