U Fujdittu, un film girato a Ortì

Oggi presso la sala parrocchiale di Ortì (RC) sarà presentato al pubblico il Film-Documentario “U Fujdittu“ (Il Folletto), tratto da un racconto di Nino Guarnaccia. La storia è una favola a lieto fine nella quale la protagonista, Nata (Angela Caridi), donna di carattere forte e combattivo, si trova sola ad affrontare le difficoltà del periodo della grande emigrazione, un tempo dove gli uomini si allontanavano dalla casa e dagli affetti per cercare fortuna in terre lontane, lasciando in paese le mogli con il gravoso peso della famiglia. “Nata era una di queste povere donne, a lei viene in aiuto u “Fujdittu” che attraverso diverse vicissitudini risolve tutte le sue difficoltà. Questo personaggio fantastico, a quell’epoca, era di casa a Ortì, addirittura, si racconta che per alcune persone fosse persino di compagnia”- sottolinea Guarnaccia. Il film-Documentario è stato  interamente girato nei pittoreschi Rioni di Ortì con attori del luogo, negli stessi rioni che furono già illuminati, nel 1951, dalle luci del cast cinematografico del regista Prestifilippo, quando girò il film “Carne Inquieta”, tratto dal romanzo omonimo di Leonida Repaci, con Raf Vallone e Marina Berti.

9 su 10 da parte di 34 recensori U Fujdittu, un film girato a Ortì U Fujdittu, un film girato a Ortì ultima modifica: 2013-04-07T08:49:15+00:00 da Franco Vallone
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0