Reggio Emilia, cassiera faceva la cresta sul contante ricevuto dai clienti

Nei guai è finita una donna di 40 anni che lavorava in un market reggiano. E’ stata arrestata dai Carabinieri, poi rimessa in libertà, per furto. Dopo aver consegnato lo scontrino al cliente, fingeva che il codice a barra di un prodotto (prezzo 10-20 euro) non fosse stato letto e aggiungeva a penna il costo. Così si appropriava di quel denaro.

E’ stata filmata mentre in tre occasioni si impossessava di 50 euro complessivi.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0