Palermo, maxi controllo sulle attività di pesca

Operazioni “Phoenix” “Sword Fish” e “Pasqua 2013” disposte, su tutto il territorio nazionale, dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto e coordinate, per tutta la Direzione marittima di Palermo (da Pollina a Gela) dal Centro di Controllo Area Pesca e che ha visto impiegati 993 uomini, 62 unità aeronavali e 310 mezzi terrestri.

In circa 90 giorni sono stati effettuati 898 controlli. Sono stati poi sequestrati 351 kg di tonno rosso e 717 kg di pesce spada. Sono stati quindi effettuati 19 sequestri per un totale complessivo di 155 di novellame.

Contestate 163 violazioni amministrative per 209.699 euro, 35 persone segnalate all’Autorità giudiziaria, 69 sequestri per un totale di 1668.25 chili e 18 attrezzi da pesca sequestrati: è il bilancio delle attività di controllo sulla pesca al 31 marzo 2013,.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin