Napoli, si ammaina la bandiera del Comando marittimo alleato

Dopo l’addio del quartier generale di Bagnoli, chiude anche Nisida. “Finisce” il rapporto tra la Nato e Napoli. Il Comando Navale va via dopo oltre quarant’anni. Fanno le valigie 180 militari di 19 differenti Paesi; 30 sono italiani. Saranno trasferiti al nuovo Comando Interforze (JFC Naples) di Lago Patria, oppure riassegnati alle Forze Armate delle nazioni di provenienza. Sull’isolotto resterà un Comando logistico della Marina italiana. Lo conferma il sindaco Luigi de Magistris.

Quarantuno anni dopo, le operazioni navali della Nato saranno dirette da Northwood, sobborgo di Londra, dove nel 1953 si insediò il Comando Nato per l’Atlantico Orientale. L’Italia, che per tradizione esprimeva il vertice della struttura, perde un Comando a tre stelle.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, si ammaina la bandiera del Comando marittimo alleato Napoli, si ammaina la bandiera del Comando marittimo alleato ultima modifica: 2013-03-28T02:01:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0