Cava de’ Tirreni, concorso in corruzione e abuso d’atti d’ufficio, indagato Giovanni Baldi consigliere regionale di Fratelli d’Italia

Il sostituto procuratore della Dda, Vincenzo Montemurro, ha disposto una serie di perquisizioni a Cava de’ Tirreni, in Provincia a Salerno e in Regione a Napoli. Con Baldi indagate anche altre tre persone. Sono un imprenditore di Cava de’ Tirreni la cui figlia risulta vincitrice di un concorso bandito dalla Provincia di Salerno, la figlia vincitrice di concorso e del sindaco di Contursi Terme che tra il 2009/2010, in qualità di dirigente della Provincia di Salerno, era presidente della commissione di valutazione del concorso.

Le perquisizioni, eseguite dai carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore, sono state fatte anche presso le abitazioni degli indagati. L’indagine è il prosieguo dell’inchiesta sul tesseramento PdL. Molti dei vecchi pidiellini oggi sono in quota Fratelli d’Italia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cava de’ Tirreni, concorso in corruzione e abuso d’atti d’ufficio, indagato Giovanni Baldi consigliere regionale di Fratelli d’Italia Cava de’ Tirreni, concorso in corruzione e abuso d’atti d’ufficio, indagato Giovanni Baldi consigliere regionale di Fratelli d’Italia ultima modifica: 2013-03-25T17:27:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0