Aosta, Ingroia riparte come giudice dalla Valle

Non è una punizione. E’ quanto viene precisato. La terza commissione del Csm ha deliberato, con due astensioni e un assente, di proporre al Plenum la ricollocazione in ruolo dell’ex procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, con funzioni di giudice, al tribunale di Aosta, unica sede d’Italia nella quale non è stato candidato alle ultime elezioni politiche come leader di Rivoluzione Civile, raggruppamento che non ha raggiunto il quorum e non ha ottenuto quindi posti in Parlamento.

La decisione, si legge in una nota del Csm, “è stata presa nel rispetto del divieto previsto dall’art 8 del dpr 30 marzo 1957 n. 361 che prevede che i magistrati candidati e non eletti non posso esercitare per un periodo di cinque anni le loro funzioni nella circoscrizione nel cui ambito si sono svolte le elezionì”.

“Aspetto la decisione del Plenum e poi si vede. Ma non è una punizione, hanno applicato la legge” ha commentato Antonio Ingroia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Aosta, Ingroia riparte come giudice dalla Valle Aosta, Ingroia riparte come giudice dalla Valle ultima modifica: 2013-03-22T02:29:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0