Reggio Emilia, Remo Allodi sequestra Mauro Bonacini dirigente Acer

131

Paura negli uffici dell’Agenzia Casa Emilia Romagna in via Costituzione. Remo Allodi, nato e residente a San Polo d’Enza, 57 anni è entrato, si è fatto consegnare il ticket per farsi ricevere dal direttore dell’area gestionale Mauro Bonacini. Quindi si è scagliato verso il dirigente estraendo un coltello lungo 30 cm.

Sarebbe stato l’addetto alla gestione del patrimonio Mario Puglia a fare scudo con il proprio corpo, impedendo ad Allodi di portare a termine la sua azione. I tre sono quindi rimasti all’interno dell’ufficio di Bonacini fino all’intervento risolutivo dei Carabinieri, per come riporta il quotidiano locale Reggionline.

Nel blitz coordinato dal comandante provinciale Paolo Zito, i militari sono riusciti a disarmare e a bloccare l’uomo, che è quindi stato condotto nella caserma di corso Cairoli. Nessuno è rimasto ferito. Sul posto anche il personale del 118 con un’ambulanza per prestare le cure ad alcuni dipendenti.

Ignoti al momento i motivi che hanno spinto l’uomo, che risiede in un alloggio a canone agevolato Ers (Edilizia Residenziale Sociale) ed è seguito dai servizi sociali, a un simile gesto.