Milano, smantellata organizzazione criminale operante a Chinatown

Duro colpo inflitto dai Carabinieri alla “banda di via Sarpi” dedita ad estorsioni, rapine e traffico di droga. La gang era tutta asiatica. Giovani cinesi che imponevano la loro legge del crimine cinese.

Una decina i provvedimenti di cattura eseguiti nelle province di Milano, Bergamo, Varese, Torino, Cuneo e Prato. L’indagine denominata “China Blue” si è protratta per oltre tre anni, nei confronti del fenomeno delle banditismo giovanile cinese, presente anche in via Paolo Sarpi e dintorni. Il gruppo criminale era dedito a gravi reati, tra cui numerose estorsioni e rapine ai danni di ristoratori, parrucchieri e centri massaggi, all’interno della comunità asiatica di Milano. Non mancano neppure il gioco d’azzardo e lo sfruttamento della prostituzione.

La banda in questione era una delle più pericolose e strutturate. Il capo era latitante da oltre dieci anni e responsabile di numerose estorsioni e rapine in via Paolo Sarpi e dintorni, la cosiddetta China Town milanese.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0