Crotone, Cutro e Cirò Marina contro le vittime di mafia

Domani  21 marzo, in tutta Italia, si celebrerà la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime delle mafie, organizzata dai coordinamenti territoriali di Libera, con la lettura dei nomi delle vittime. Anche Crotone, Cirò Marina e Cutro  attorno a questo momento di incontro per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie e rinnovare, nel loro nome, al di là dei colori e degli schieramenti, perché come dice don Ciotti l’ispiratore di Libera “la nostra manifestazione non ha colore politico ne’ bandiere. Siamo cittadini che si sono messi insieme contro le mafie, la corruzione, la violenza, ma anche per costruire percorsi di cambiamento e di legalità. E siamo anche ben coscienti che il problema più grave non è solo chi produce il male ma quanti di noi guardano e lasciano fare. È un momento di grande smarrimento, sfiducia, rassegnazione. C’è troppa indifferenza. È importante non essere cittadini ad intermittenza ma assumersi a tempo pieno la propria quota di responsabilità. Senza, però, dimenticare che la lotta alla mafia si fa soprattutto in Parlamento, con le leggi giuste e gli interventi giusti”.

A Crotone, alle 10.30, in Piazza della Resistenza, si leggeranno i nomi delle vittime delle mafie come  semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti  solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. Seguirà il corteo verso la Basilica Cattedrale dove verrà celebrata una Santa Messa in suffragio
A Cirò Marina, nel pomeriggio,  dopo il raduno in Piazza Diaz e corteo verso Piazza Kennedy, ci si incontrerà nella sala consiliare del Municipio dove il prof. G. Barbalace  intratterrà in una riflessione su “La Giornata del 21 marzo: la Rinascita”. Seguirà  la testimonianza di Giovanni e Francesca Gabriele genitori del piccolo Dodò, vittima innocente in un campetto di calcio nella periferia nord di Crotone e di  un imprenditore che ha denunciato le estorsioni subite. Le conclusioni saranno affidate a Concetta Mazziotti , Responsabile del Presidio Libera. A Cutro, invece,  incontro nella mattinata presso il Cela (Centro di Educazione alla Legalità e Ambiente )del complesso turistico balneare di  Porto Kaleo nella frazione marinara di San Leonardo. Qui  gli alunni della scuola media di San Leonardo e della scuola primaria dell’altra frazione di Steccato con i volontari del WWF di Crotone, presso il giardino del  Cela, pianteranno cinque alberi, donati dall’Amministrazione Comunale, che verranno dedicati ad altrettante vittime innocenti di mafia. Subito dopo, gli stessi allievi delle scuole racconteranno la storia di queste persone.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, Cutro e Cirò Marina contro le vittime di mafia Crotone, Cutro e Cirò Marina contro le vittime di mafia ultima modifica: 2013-03-20T11:45:43+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0