Abolite le Province regionali in Sicilia

L’Assemblea Regionale Siciliana ha approvato un maxi-emendamento della maggioranza che sospende le elezioni previste a fine maggio; manca solo il voto finale al ddl. Gli enti saranno commissariati ed entro l’anno dovranno essere sostituiti, con una nuova legge, da liberi consorzi di comuni.

Il maxi-emendamento a firma dei capigruppo di Pd, Udc e Lista Crocetta, è stato approvato con 53 sì e 28 no, con voto segreto. I 5 Stelle hanno votato in linea con la maggioranza. Il Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, ha accolto la votazione con un applauso. Per i consorzi dei comuni sono previste elezioni di secondo grado, dunque i componenti saranno indicati dai sindaci e non ci saranno più elezioni per presidenti di Provincia e consiglieri. Il voto finale, che sarà anticipato dalle dichiarazioni di voto, è stato rinviato a domani, alle 16, dal presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone.

9 su 10 da parte di 34 recensori Abolite le Province regionali in Sicilia Abolite le Province regionali in Sicilia ultima modifica: 2013-03-19T20:14:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0