Ora anche i politici pagano per andare allo stadio

“Il Coni – si legge in una nota – comunica che, al fine di evitare strumentalizzazioni su favori e privilegi riservati ai Parlamentari della Repubblica, ha deciso di non rilasciare più la concessione della tessera riservata ad onorevoli e senatori per l’accesso alle manifestazioni sportive che si svolgono sul territorio nazionale”.

“È un segnale giusto e in controtendenza con il sistema dei privilegi” osserva Claudio Lotito, presidente della Lazio e precursore nella lotta al biglietto omaggio per lo stadio. “È una scelta etica: i cittadini si aspettano pari dignità e trattamento, nel rispetto della morale. Tra l’altro, è una scelta in linea con i valori dello sport”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin