Castelvetrano, muratore di 33 anni senza lavoro si toglie la vita

Lavorava saltuariamente e non ha retto alla condizione di precarietà. Così si è ucciso impiccandosi nella sua abitazione a Castelvetrano. La vittima era sposata e padre di un bambino. A trovare il corpo senza vita è stata la moglie.

Secondo una prima ricostruzione della polizia l’uomo si sarebbe suicidato dopo essere entrato in depressione a causa di problemi economici e alla difficoltà a trovare lavoro nell’ultimo periodo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin