Lamezia Terme, sequestrati oltre due milioni alla cosca Giampà

Il sequestro di beni, operato dalle Fiamme Gialle, è stato disposto dal gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Dda. Gli accertamenti patrimoniali e reddituali, scaturiti dagli esiti dell’operazione Medusa che nel giugno del 2012 aveva portato a 36 arresti, hanno riguardato 18 persone. Sequestrate ville, auto e motocicli alcuni anche d’epoca.

Puntata l’attenzione verso i patrimoni nella disponibilità degli indagati in particolare nei confronti di Aldo Notarianni, esponente di spicco dei Giampà e rappresentante dei suoi fratelli tutti ritenuti affiliati alla cosca. Ad Aldo Notarianni, marito di Giuseppina Giampà, sono state sequestrate due ville e due motocicli mentre ai fratelli Aurelio (una villa e due auto), Luigi (una villa e un’auto), Antonio (un’auto d’epoca), Rosario (cinque auto), Carmine Vincenzo (due ville, due moto, tre auto e un ciclomotore d’epoca) e Pasquale (una villa, due moto e tre auto). I fratelli Notarianni sono attualmente detenuti ad eccezione di Carmine e Pasquale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lamezia Terme, sequestrati oltre due milioni alla cosca Giampà Lamezia Terme, sequestrati oltre due milioni alla cosca Giampà ultima modifica: 2013-03-06T16:03:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0