Compravendita di parlamentari, a Roma nuove accuse per Berlusconi

Altro fronte caldo per il Cavaliere. La Procura di Roma sta valutando la possibilità di ascoltare come persone informate sui fatti i parlamentari Antonio Razzi e Domenico Scilipoti, entrambi ex appartenenti all’Italia dei Valori.

La vicenda si riferisce ad un esposto presentato da Antonio Di Pietro su presunte “compravendite di parlamentari” in occasione del voto di fiducia nel dicembre del 2010 del Governo guidato da Silvio Berlusconi.

Al momento l’inchiesta di Roma è senza indagati.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0