Adriano Celentano invita a votare e strizza l’occhio a Beppe Grillo

Il Molleggiato entra in campagna elettorale in modo inatteso invitando in primo luogo a non disertare le urne. ”Se non voti ti fai del male, se non voti non cambia niente”. Lo “spot” elettorale di Adriano Celentano è online sul suo blog ilmondodiadriano.it.

Il brano, dal titolo “Ti fai del male” esprime disapprovazione nei confronti della politica ma allo stesso tempo è un invito ”a riscrivere la storia del nostro Paese”, grazie a ”un’onda nuova che è partita dal niente come una valanga. Sta avanzando come un ciclone per abbattere il marcio della Nazione”. Il brano, intitolato “Ti fai del male”, suona come un inno al Movimento Cinque Stelle, un invito a votare Beppe Grillo.

“Se non voti ti fai del male/ mi vuoi dire per quale partito io dovrei votare/ loro promettono solo bugie/ ormai la politica è come lo sport /facciamo il tifo per chi ci tradisce”: comincia così il testo del brano scritto e composto da Celentano che tocca tematiche attualissime come la necessità di andare a votare per migliorare lo stato dell’Italia.

Il cantautore milanese coglie anche l’occasione per fare riferimento alla condizione delle donne nel mondo e ricorda che alcuni governi le dimenticano non riconoscendo loro alcun diritto.

“L’Italia ormai è ridotta ad una lastra di cemento, come una coltre funebre sulla quale si annidano le polveri sottili della corruzione. E i politici parlano di maggioranza”. E’ un passaggio del brano inedito di Adriano Celentano che parte dal tema ambientale per spingersi alla politica.

 

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0