Patrimonio Culturale e Protezione Civile. Nuovo corso a Messina per i volontari del GIJ

Domani 17 febbraio 2013, alle ore 9.30, presso la sede di Messina del Dipartimento Regionale di Protezione Civile, avrà inizio il corso di formazione per volontari “operatori nel recupero del patrimonio culturale in emergenza”. L’attività formativa, alla quale parteciperanno i volontari oltre che del Gruppo Interforce Jonica anche del Gruppo Comunale di S. Lucia del Mela e dell’Associazione “Legambiente dei Peloritani”, è stata realizzata grazie alla stretta sinergia fra il Servizio Regionale di Protezione Civile per la Provincia di Messina, la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Messina e il Gruppo Interforce Jonica. Presenti all’apertura del corso l’ing. Bruno Manfrè (Capo Servizio D.R.P.C. Messina), il dott. Luigi Giacobbe in rappresentanza dell’arch. Salvatore Scuto (Soprintendente BB.CC.AA. Messina) e il dott. Alessandro D’Angelo (Presidente del Gruppo Interforce Jonica) .

Il percorso formativo, articolato in tre parti (le prime due con lezioni di teoria e la terza dedicata alle esperienze sul campo e alle esercitazioni), vedrà la trattazione di argomenti specifici di peculiare interesse: “il ruolo del volontariato nel sistema della Protezione Civile”, “il patrimonio culturale: principi e comportamenti”, “il patrimonio cartaceo: archivi e biblioteche”, “i beni storico artistici: argenti, tessuti, arredi lignei, dipinti, tele, tavole e sculture”, i beni monumentali: edifici storici civili e religiosi”, “protezione civile e schedatura: catalogazione del patrimonio, storia, modalità, modelli, beni architettonici e beni mobili”. Docenti qualificati saranno resi disponibili sia dalla Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Messina, sia dal Servizio Regionale di Protezione Civile per la Provincia di Messina che dal Gruppo Interforce Jonica, al quale è stata devoluta l’organizzazione della Segreteria Didattica e della Sezione Stampa, e dal Gruppo Comunale di S. Lucia del Mela.

Il Gruppo Interforce Jonica (GIJ – www.gruppointerforcejonica.it) ha quale fine principale il coordinamento delle organizzazioni aderenti (Gruppo Comunale di Protezione Civile di Giardini Naxos, Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni, Misericordia di Spadafora, Radio Valle Alcantara di Taormina, Rangers International delegazioni di Letojanni, Mongiuffi Melia e Roccafiorita, Gruppo Comunale di Furci Siculo), già presenti sul territorio da diversi anni, nell’ambito delle attività di Protezione Civile, di salvaguardia dell’ambiente naturale e antropico e di tutela dei Beni Culturali.

Negli ultimi anni ha organizzato una serie di convegni, seminari ed esercitazioni volte a creare nuclei di volontari qualificati ad operare nel recupero del patrimonio culturale in caso di emergenza. Nel 2012 due convegni e una tre giorni addestrativa. Il 28 aprile, presso l’Aula Auditorium di Furci Siculo, con gli interventi della dott.ssa Paola Maria D’Arrigo (restauratrice – “I beni culturali come patrimonio da salvare e tutelare”), del dott. Ezio Rizzo (referente Nucleo Belle Arti U.G.E.M. Sicilia Misericordie d’Italia – “esperienze extra territoriali: i nuclei belle arti Volontari di Misericordia”), dell’arch. Rosario Vilardo (Responsabile U.O. VI, Sicurezza e Protezione Civile della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina – “Disastri e Patrimonio. Modalità di intervento e criticità nell’esperienza recente della Soprintendenza di Messina”), della dott.ssa Maria Costanza Lentini (direttore del servizio Parco archeologico di Naxos e delle aree archeologiche di Giardini Naxos, Taormina, Francavilla e dei Comuni limitrofi – “I siti archeologici quale attestato della nostra storia”), del geometra Santino Mastroieni (“Furci e Dintorni”), e del rag. Stefano Morales (coordinatore del Gruppo Comunale di Furci Siculo -“modalità di coordinamento e procedure di attivazione dei volontari”). Il 4 ottobre presso il “Salone delle Bandiere” di Palazzo Zanca in Messina, con gli interventi del dott. Enrico Casale (giornalista pubblicista, cultore di Storia Patria e Storia Militare, studioso di Conservazione dei Beni artistici – “L’Arte Contemporanea: il degrado dei materiali”), dell’ing. Bruno Manfrè (Capo Servizio D.R.P.C. Messina – “Patrimonio artistico e calamità: recupero e conservazione”), dell’arch. Rosario Vilardo (Responsabile U.O. VI, Sicurezza e Protezione Civile della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina – “Patrimonio Culturale: Istituzioni e volontariato nei casi di calamità”), del dott. Luigi Giacobbe (Dirigente storico dell’Arte della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina – “Esperienze per il recupero in emergenza del patrimonio culturale”) e del dott. Alessandro D’Angelo (Presidente del Gruppo Interforce Jonica – “Il volontario di protezione civile e il patrimonio artistico”). Nel mese di ottobre la tre giorni addestrativa ad Antillo con esercitazioni specifiche nel recupero dei beni artistici in caso di calamità.

9 su 10 da parte di 34 recensori Patrimonio Culturale e Protezione Civile. Nuovo corso a Messina per i volontari del GIJ Patrimonio Culturale e Protezione Civile. Nuovo corso a Messina per i volontari del GIJ ultima modifica: 2013-02-16T05:49:33+00:00 da Enrico Casale
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0