Bari, violenza sessuale su una minorenne in manette il primario Dante Galeone

E’ stato arrestato con un’accusa infamante. A finire in manette un medico 62enne. Si tratta del primario del Reparto Neurologia dell’Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII. Dalle accuse sembra che la violenza sessuale si sia verificata lo scorso mese di gennaio durante una visita medica che Dante Galeone ha svolto in una stanza del reparto del nosocomio.

Ha 16 anni la minore che avrebbe subito violenza sessuale da parte primario di neurologia. L’ordinanza è stata emessa dal gip del Tribunale, Michele Parisi, davanti al quale il primario potrà difendersi in sede di interrogatorio di garanzia. Le indagini, ancora in corso, sono coordinate dal pm della Procura di Bari, Chiara Giordano.

L’indagine è stata avviata a seguito di una segnalazione che il Servizio di Psicologia, dello stesso Ospedale, ha inviato alla Procura di Bari, che in pochi giorni è riuscita ad acquisire i gravi indizi di colpevolezza, richiedere e ottenere la misura cautelare. L’inchiesta prosegue al fine di verificare se altri minori possano aver subito analoghi episodi di violenza sessuale.

Il primario del reparto di Neurologia dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bari è stato sospeso dal servizio in via cautelare. Lo si apprende dalla direzione del Policlinico di Bari da cui dipende l’ospedale Giovanni XXIII.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, violenza sessuale su una minorenne in manette il primario Dante Galeone Bari, violenza sessuale su una minorenne in manette il primario Dante Galeone ultima modifica: 2013-02-05T15:25:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0