Vibo Valentia, muore in carcere Michele Paradiso

Era stato arrestato il 14 maggio 2012 per aver tentato di uccidere la figlia con una coltellata all’addome nel centro abitato di Nicotera Marina. Michele Paradiso è morto nella casa circondariale di Vibo Valentia all’età di 76 anni.

L’anziano, in preda ai fumi dell’alcol, aveva anche minacciato i Carabinieri intervenuti per arrestarlo. Allo momento nessuna inchiesta è stata aperta per accertare le cause del decesso che, ad avviso della Polizia Penitenziaria e dei sanitari del 118, è avvenuto per arresto cardiaco dopo che Paradiso ha avvertito un malore.

Soccorso è morto durante le cure che gli sono state prestate. Posto agli arresti domiciliari dopo l’accoltellamento della figlia, era ritornato in carcere per reiterate violazioni della detenzione domiciliare. Per quattro volte avrebbe abbandonato la sua dimora. La prima udienza del processo a suo carico si sarebbe dovuta tenere a maggio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vibo Valentia, muore in carcere Michele Paradiso Vibo Valentia, muore in carcere Michele Paradiso ultima modifica: 2013-01-19T22:09:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0