Limbadi, in marcia per la pace

La giornata dell’Epifania ha vissuto significativi appuntamenti nel capoluogo in sintonia con i valori universali della pace e della poesia, organizzati dalla Pro Loco e dalla Biblioteca “Salvatore Corso onlus”, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e la collaborazione di diversi associazioni del territorio. Nella sede della biblioteca si è svolta la premiazione del concorso “Versi liberi e cuori aperti”. Ad essere premiati in questa prima edizione Daniela Romano, Ilaria Lazzaro e Raffaele Fameli, rispettivamente primo, secondo e terzo classificato. Ma è stata l’occasione per dibattere e discutere sul valore della poesia e delle manifestazioni culturali per la crescita sociale del territorio. In merito sono intervenuti il presidente dell’associazione “Salvatore Corso editore” Stefano D’Apa che, oltre a introdurre e coordinare il dibattito, ha sottolineato come gli incontri sono momenti importanti per fare esperienza di memoria collettiva attraverso la riappropriazione di spazi sociali e comunicativi sempre più importanti in realtà periferiche; ma in particolare il concorso è stato organizzato per incoraggiare la sensibilità poetica di chi ama scrivere poesia ma che non ha il coraggio, per una sorta di pudore, di rivelarli. Alla manifestazione è intervenuto anche il sindaco Francesco Crudo, che ha elogiato l’organizzazione e l’iniziativa perché pone l’accento sul valore della cultura; il presidente della Pro Loco Angelo Mercuri invece ha sottolineato la particolare generosità dei cittadini limbadesi, sempre sensibili alla solidarietà verso chi ha bisogno; ed infine si rileva l’intervento del presidente dell’associazione culturale Alighistos Nicola Rombolà, il quale ha richiamato l’attenzione dei presenti ai temi toccati nei testi poetici premiati, con al centro il mondo dell’infanzia, che deve essere affrontato non solo come valore esistenziale e spirituale da trasfigurare poeticamente, ma soprattutto come impegno per l’affermazione dei principi cristiani ed etico-civili.

Subito dopo, dalla sede della biblioteca, è partito un corteo per testimoniare la Pace nel mondo che ha percorso le vie principali del centro-storico per raggiungere la centrale sede della Pro Loco. Durante il tragitto sono state letti alcuni pensieri sul tema della pace, curate da Angelo Mercuri e tratti da autori che hanno testimoniato e lottato in prima persona per la pace nel mondo, come Papa Giovanni XXIII, Martin Luther King, Nelson Mandela, Papa Wojtyla e Gandhi. A fare da contrappunto, canti di autori che hanno affrontato nei loro testi sempre il valore della pace contro ogni forma di discriminazione. A conclusione della marcia, una zeppolata offerta dagli animatori della Pro Loco.

9 su 10 da parte di 34 recensori Limbadi, in marcia per la pace Limbadi, in marcia per la pace ultima modifica: 2013-01-10T16:23:17+00:00 da Nicola Rombolà
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0