Ancona, il mare restituisce il cadavere di Sofiene Sebki

Riconosciuto da un cugino ed un cognato, da alcuni tratti somatici e dagli abiti, l’uomo riaffiorato cadavere ieri 400 metri al largo di Ancona. Si tratta del marittimo tunisino di 30 anni precipitato in mare la notte fra l’11 e il 12 dicembre scorsi dal peschereccio Poker.

Per fugare ogni dubbio sull’identità della salma domani verrà eseguito l’esame del Dna. Ad Ancona dovrebbe arrivare il padre di Sofiene Sebki.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ancona, il mare restituisce il cadavere di Sofiene Sebki Ancona, il mare restituisce il cadavere di Sofiene Sebki ultima modifica: 2013-01-03T16:25:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0