Gizzeria, ucciso a fucilate il camionista Annunziato Gallo

L’uomo di 52 anni era a bordo del suo trattore nelle campagne del centro calabrese. Annunziato Gallo, dopo aver raccolto legna, stava rientrando a casa quando è stato raggiunto da un colpo di fucile alla testa. Il calabrese è caduto a terra mentre il trattore è finito in un dirupo. La moglie, non vedendolo rientrare, ha allertato la polizia di Lamezia Terme che ha scoperto l’omicidio.

Quando i poliziotti sono intervenuti sul posto hanno trovato il corpo di Annunziato Gallo vicino a un albero con il cranio fracassato ed il trattore in un dirupo. Sul terreno sono state trovate numerose tracce di sangue e questo particolare farebbe ipotizzare che l’uomo sia stato raggiunto dal colpo di fucile, sparato da distanza ravvicinata, mentre si trovava a bordo del trattore.

L’attenzione degli investigatori si sta concentrando nella vita privata di Gallo, che da diverso tempo lavorava per conto proprio ed effettuava trasporti in Svizzera con il suo camion. Durante il tempo libero, inoltre, si dedicava alla cura di alcuni di terreni di proprietà della famiglia nelle campagne tra Gizzeria e Lamezia Terme.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0