Brindisi, è morto l’imprenditore Damiano De Fazio dato alle fiamme

E’ spirato all’ospedale Perrino il proprietario di una piccola azienda agricola, che era stato ricoverato con ustioni sul 95% del corpo dopo essere stato soccorso, nella notte di Natale, ancora avvolto dalle fiamme, da una guardia giurata che lo aveva trovato nelle campagne di Mesagne.

Si attende l’esito dell’autopsia per accertare se Damiano De Fazio 51 anni, sia stato picchiato prima di essere dato alle fiamme. Per ora i medici del nosocomio di Brindisi non hanno rilevato segni di violenza e hanno escluso anche ferite da arma da fuoco.

L’uomo avrebbe detto ai soccorritori di essere stato condotto in contrada Epifani, tra Mesagne e Serranova, luogo del ritrovamento, da tre uomini di Carovigno, comune poco distante. L’imprenditore era uscito di casa nel tardo pomeriggio insieme a una donna che gli aveva offerto un passaggio, perché la sua auto era indisponibile.

9 su 10 da parte di 34 recensori Brindisi, è morto l’imprenditore Damiano De Fazio dato alle fiamme Brindisi, è morto l’imprenditore Damiano De Fazio dato alle fiamme ultima modifica: 2012-12-28T06:36:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0