Maroni non cede alle lusinghe di Berlusconi

“Noi abbiamo il nostro progetto: l’euroregione nord, il 65% delle tasse pagate restano qua. Chi è d’accordo ci può sostenere, altrimenti amici come prima”.

Roberto Maroni, segretario della Lega fa il punto sulle alleanze del Carroccio. “Il partito non è spaccato – aggiunge Maroni – ci sono posizioni diverse, ma ho pieno mandato per decidere”. Un messaggio in risposta alla “corte” del Cavaliere, che comunque lascia aperti tutti i possibili scenari.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin